RISPARMIA TEMPO E AUMENTA I PROFITTI CON L'AUTOMAZIONE DEI PREZZI

Automazione per e-shop

CHE COS’È IL DYNAMIC PRICING?

L’automazione dei prezzi, ovvero il dynamic pricing (repricing) è una soluzione sempre più utilizzata nell’e-commerce. È uno strumento che consente di modificare automaticamente i prezzi in base a regole predefinite.

DYNAMIC PRICING – PER CHI? 

Il Dynamic Pricing spesso viene utilizzato dai negozi online che offrono una vasta gamma di prodotti su un mercato competitivo.

Automatizzando i prezzi possiamo:

  • Risparmiare tempo- grazie all’automazione dei prezzi non è necessario adeguare manualmente tutte le offerte al mercato in continua evoluzione – alla domanda e ai movimenti della concorrenza. Il sistema effettua i dovuti adeguamenti i cui effetti possono essere successivamente monitorati su un pannello facilmente leggibile.
  • Profitti più elevati- utilizzando il Dynamic Pricing è molto più facile reagire alle opportunità di generare profitti più elevati. A volte abbassare il prezzo di 1 centesimo può far apparire il prodotto al primo posto della classifica sui mercati più importanti e sui siti web di confronto dei prezzi. In questo modo ciò condurrà a entrate più elevate. Tuttavia l’automazione dei prezzi non comporta sempre un abbassamento dei prezzi, a volte aumentare il prezzo può portare a risultati molto migliori (ad es. quando l’offerta del negozio è comunque la più economica o quando il prodotto non è disponibile nei negozi della concorrenza).

Prueba la DEMO

COME FUNZIONA IL DYNAMIC PRICING?

  1. Prima di tutto è necessario determinare per quali prodotti si desidera utilizzare la determinazione automatica dei prezzi.
  2. Successivamente è necessario specificare le regole in base alle quali si desidera impostare i prezzi (i loro esempi sono riportati di seguito). È possibile specificare regole diverse per diverse categorie di prodotti, canali di vendita e localizzazioni.
  3. Sulla base dei dati raccolti dal mercato e delle regole di prezzo stabilite, il sistema propone i prezzi che dovrebbero essere praticati dal negozio.
  4. Una fase importante inoltre è il controllo dei risultati delle azioni intraprese: vale la pena osservare se le regole in base alle quali sono fissati i prezzi sono ottimali. Inoltre è possibile testare diverse regole di repricing.

QUALI REGOLE DI AUTOMAZIONE DEI PREZZI POSSONO ESSERE APPLICATE?

Le regole in base alle quali avviene l’adattamento automatico del prezzo spesso dipendono dalle specifiche del settore, da una determinata azienda e dai suoi canali di vendita. Di seguito sono riportate le più popolari:

  • TOP 3 su una determinata piattaforma- grazie a questa regola, è possibile rientrare tra le prime 3 offerte in un determinato canale di vendita, ad esempio su Google Shopping.
  • Valori selezionati inferiori/superiori– opzione che offre la possibilità di impostare un margine target con un importo o una percentuale di ricarico (ad es. il prezzo impostato del prodotto dovrebbe includere almeno il 5% di margine).
  • Al di sotto/sopra di concorrenti selezionati – se utilizziamo questa regola, l’algoritmo genererà prezzi inferiori o superiori a quelli dei concorrenti selezionati.
  • Diminuisci/aumenta di un importo percentuale/specifico- questa impostazione consente di ridurre i prezzi di un importo o di una percentuale specifici in un determinato intervallo di tempo. Ciò significa che, ad es. ogni 3 giorni il prezzo del prodotto viene ridotto di 1 euro.
  • In base ai costi – principio che funziona sulla base del “cost plus”.
  • In base alla posizione di mercato –  utilizzando questa impostazione, i prezzi dei prodotti si basano sulla posizione di mercato della concorrenza. Nelle impostazioni è possibile, ad es. inserire l’ipotesi che i prezzi dovrebbero essere superiori a quelli offerti dalla concorrenza più economica.

CASO D’USO  

Uno dei nostri clienti è un negozio online che opera sul mercato competitivo dell’elettronica di consumo. Grazie alla piattaforma Dynamic Pricing, questa ottimizza i prezzi in modo tale da essere tra le 5 offerte più economiche disponibili su Amazon, a patto che il suo margine non sia inferiore ad una determinata percentuale. Se questa regola non può essere soddisfatta, utilizza una regola che garantisce che non sarà la più costosa sulla piattaforma (sempre entro un certo limite).

Inizialmente, il cliente utilizzava questa regola solo su un gruppo di prodotti, per altre categorie che utilizzavano regole diverse. Tuttavia, grazie ai test A/B delle regole di repricing, si è accorto che il metodo descritto per impostare i prezzi conduce a risultati migliori, pertanto ha deciso di applicarlo a più prodotti.

Prova la DEMO

SOLUZIONE CHE SI PAGA DA SOLA

ROI positivo sin dalla prima settimana

L’integrazione con la piattaforma Dealavo Dynamic Pricing è un tipo di investimento che, se correttamente implementato, consente di iniziare a guadagnare denaro immediatamente. Grazie a una politica dei prezzi ben ponderata i nostri clienti registrano un ROI positivo già nella prima settimana di utilizzo.

Il rischio associato a questo tipo di investimento è minimo grazie alla documentazione API ben descritta.
Prova la DEMO